Piazze e spazi pubblici

Il progetto si propone di rispondere alle esigenze dell’Amministrazione poste in luce dal bando, in particolare, alla volontà di poter offrire un maggior numero di spazi di qualità per la collettività. L’idea si concretizza nella riorganizzazione del sistema del traffico e nella riqualificazione degli spazi nel nucleo storico del paese. Attraverso una serie di disegni analitici, agendo con un sistema per sottrazione, si individuano alcuni elementi chiamati “muri invisibili” che pur non essendo muri veri e propri impediscono l’attraversamento, producendo una separazione dei percorsi. Un tappeto in ciottoli di porfido rievoca l’immagine dell’acqua del fiume che anticamente serviva per trasportare il legname. Esso si distende come un liquido, mentre le fasce in pietra di Trento non levigata, tipica dei luoghi, ricordano l’immagine dei tronchi galleggianti o delle zattere utilizzate per il trasporto delle merci. Generate da alcune direttrici esistenti nel contesto, le fasce lapidee collegano le varie parti siano esse pedonali o carrabili e mirano a collegare e a ordire una trama che definisce il prevalere degli usi pedonali e ciclabili su quelli veicolari che comunque permangono. Il progetto prevede anche la realizzazione di due elementi funzionali ed estetici a sbalzo con parapetto in cor-ten sul fiume Brenta con la finalità di creare due punti di vista di rilievo paesaggistico e la  volontà di consolidare il rapporto dei Valstagnesi con il corso d’acqua.

 …
Valstagna (Vicenza), 2012
concorso di idee

progetto | architectural design
navarriniarchitetti e associati
Franco Navarrini
Roberto Navarrini
Elena Lavezzo

collaboratori | collaborators
Elena Sette
Michael Gamberini
Sara Voltani

cliente | client
Comune di Valstagna (VI)